Benvenuti al Teatro della Posta Vecchia.
Menu

SERGIO vESPERTINO

Un uomo si prepara per un appuntamento e in quell’attesa ripercorre tutta la sua vita. Il protagonista del lavoro di Vespertino si abbandona ai ricordi, si guarda indietro e scopre, con sorpresa e curiosità, i tanti percorsi che ha intrapreso, tracciato, modificato. Ripensa ai tanti pezzi che ha lasciato cadere e a quelli che ha raccolto. Quell’assurdo percorso, così contorto, variegato, metodico, quasi senza senso, l’ha portato adesso lì, a quell’appuntamento. Il Destino non ha costruito una strada dritta e scorrevole, o facile a tal punto da non fargli provare l’interesse e la voglia di viverla, come fosse una sfida. Il Destino ha costruito infinite vie, intersecate tra loro, dove raccogliere quanti più umori possibili, da portare addosso, da amare. Siamo pronti a svuotare noi stessi per un’altra persona, a consegnare l’intero bagaglio e indicare persino la chiave per aprirci. E così scherzando qua e là con il destino, il caso, il tempo, le cose, Sergio Vespertino, grazie anche alle musiche di Pierpaolo Petta, regalerà momenti profondi, giocosi, commoventi, con un racconto sospeso nell’attesa di un incontro.